Amici Animali

Dieta casalinga o commerciale? La verità dietro la “troppa trippa” della Gabanelli

dieta-giusta-animali-domestici2

Recentemente è tornado di moda dire che l’alimento fatto in casa per il cane è superiore ai prodotti commerciali. Numerose ricette di cibi per cani possono essere trovate su internet.

Inoltre sono stati pubblicati molti libri che parlano dei benefici delle diete casalinghe per cani e gatti. La realtà è che i benefici non sono all’altezza della retorica che li supporta.

I proprietari possono anche credere che cucinando per il cane stanno mostrando il loro amore ma la realtà è che potrebbero insorgere carenze nutrizionali perché molte diete casalinghe non forniscono le vitamine, i minerali o altri nutrienti essenziali di cui necessitano per stare in forma.

Molti prodotti commerciali sono progettati per fornire un alimentazione completa e bilanciata per gli animali. Questi prodotti contengono il giusto equilibrio e la giusta quantità tra proteine, grassi, fibre e carboidrati. Sono presenti circa 48 differenti nutrienti in un alimento commerciale inclusi specifiche vitamine, minerali, acidi grassi, e aminoacidi.

Bilanciare questi nutrienti è difficile e giorno dopo giorno è diventata una responsabilità per i produttori di alimenti per cani e gatti.

Una ricerca recente della Facoltà di Veterinaria di Davis in California ha analizzato 200 differenti diete casalinghe. Le diete sono state selezionate da siti internet e libri anche di veterinari. Hanno scoperto che il 95% delle diete non era correttamente bilanciata, e l’84% mancava di molti nutrienti. Le poche diete fatte bene erano quelle scritta dai veterinari.

Tutte le diete sono state valutate usando un programma al computer creato per valutare le diete degli animali e sono stati usati i valori decisi dall’associazione di veterinari nutrizionisti.

La conclusione?

Se dovete scegliere una dieta da dare al vostro cane per un lungo periodo vi raccomando di evitare il fai da tè, e le ricette che trovate su internet o sui libri, anche libri veterinari. I proprietari dovrebbero dare solo ricette certificate da un veterinario che si occupa di nutrizione. Queste diete saranno formulate in maniera specifica per le esigenze del tuo animale e rispetteranno gli standard delle associazioni di nutrizionisti. Altrimenti è più sicuro dare un alimento commerciale che rispetterà i fabbisogni del tuo cane, e quindi che riporta la dicitura “completo e bilanciato”.

L’ovvio vantaggio di una dieta casalinga è che il proprietario ha il controllo delle materie prime, per quello che è nelle sue possibilità. Sicuramente a cucinare per il cane non si risparmia ne tempo ne denaro.

Nella nostra struttura ci occupiamo di nutrizione, abbiamo i software, abbiamo tutti gli integratori naturali necessari (Farine di ossa, Taurina in polvere, Vitamine, Alghe..) ma continuiamo a consigliare l’alimento commerciale come prima scelta, questo per fare capire che anche chi fornisce diete casalinghe se è intellettualmente onesto non può che parlar bene dell’alimento commerciale.

Ci aggiorniamo alla prossima settimana e ricordate sempre che …  “il benessere del Vostro animale dipende dalla consapevolezza delle Vostre azioni.”

Dr Dario Garofalo

Condividi l'articolo
In alto