News

Favignana si candida a diventare isola laboratorio per progetti verso la decarbonizzazione

favignana-green2

Le isole sono la prova di come la transizione energetica possa essere un driver per lo sviluppo economico, creando posti di lavoro a livello locale, fornendo nuove opportunità di business e sostenendo l’autosufficienza della stessa comunità isolana. È quanto sostiene la Commissione Europea, intervenuta a Greening the Islands, la conferenza internazionale dedicata alla sostenibilità delle isole minori organizzata in collaborazione con Ancim, che si è tenuta il 3 e 4 novembre a Favignana.

“L’Unione europea ha un obiettivo ambizioso, decarbonizzare 1000 isole dell’Unione europea entro il 2030 e per fare questo verrà istituito un segretariato per aiutare a lanciare piani di decarbonizzazione sulle isole, ospitare una piattaforma di scambio per tutti gli attori interessati, e organizzare forum annuali”, ha detto Wioletta Dunin-Majeuska, della Commissione europea, Direzione Generale Energia. Il primo passo sarà individuare 10 isole faro su cui attuare progetti di decarbonizzazione.

Favignana si candida a diventare un’isola laboratorio per progetti innovativi verso la decarbonizzazione e un esempio replicabile per tutte le isole del Mediterraneo. “Auspico che la due giorni sia stata un invito a tornare come turisti ma anche come esperti. Favignana si candida infatti a diventare una delle dieci isole faro della Commissione Europea e trasformarsi così in un laboratorio e una sede di progetti per la sostenibilità ambientale”, ha detto Giuseppe Pagoto, sindaco di Favignana, a chiusura della conferenza.
L’Italia è in prima linea per affrontare il tema della sostenibilità delle isole, come hanno dimostrato gli interventi del Ministero dell’Ambiente e degli Affari Esteri durante la conferenza Greening the Islands.

“Ancora una volta la conferenza ha dimostrato l’importanza di creare un network di istituzioni, operatori e stakeholder che mettano a fattor comune esperienze a programmazioni strategiche. Greening the islands ha avviato un percorso di collaborazione con la Commissione Europea per guidare le isole verso decarbonizzazione”, ha detto Gianni Chianetta direttore e coordinatore scientifico di Greening the Islands.

Tre i progetti vincitori della terza edizione di Greening the Islands Awards selezionati da una giuria internazionale e dal pubblico che ha votato attraverso Greeningtheislands.net, la community online dedicata alle isole.

Greening the Islands è un evento internazionale che mira a stimolare il lavoro collettivo intorno ai temi dell’energia, dell’acqua, della mobilità e di tutto ciò che valorizza le isole minori e le località remote.
L’evento ha ricevuto il patrocino della Commissione Europea, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di Unesco e del Comune di Favignana
L’evento è sostenuto da UNIEM e sponsorizzato da BYD, Carlsberg, FZSonik, Gewiss, Idroambiente, Siciliacque, Socomec, Veolia. I media partner dell’evento Canale Energia, LifeGate, Quotidiano Energia, Rinnovabili.it, Thinking Cities, Thinking Highways.

Condividi l'articolo
In alto