Sport

La Lighthouse batte Reggio Calabria e resta in corsa per i play-off

lighthouse-trapani-batte-reggio-calabria

La Lighthouse porta a casa una vittoria fondamentale per il proprio campionato e resta in corsa per un posto in griglia play-off. Al PalaConad finisce 89-73 per i granata che, nonostante in avvio abbiano subìto la verve di un ottimo Caroti, con un eccellente approccio difensivo riescono dapprima a pareggiare e poi a portarsi in vantaggio (38-36 al 20’). Nelle ultime due frazioni Trapani riesce ad imporre il proprio ritmo grazie alle performance di Renzi (25 punti e 8 rimbalzi) e di Crockett (25 punti e 12 rimbalzi) e la Viola non riesce più a rientrare in partita.

Dichiarazioni in Sala Stampa

Domenico Bolignano (coach Viola Reggio Calabria): “Complimenti a Trapani che, nonostante l’assenza di Mays, ha responsabilizzato tutti gli altri giocatori del quintetto ed ha messo in campo un piano partita che ci ha messo in difficoltà. Noi abbiamo avuto un buon impatto nella prima frazione ma poi non siamo stati bravi ad eseguire i nostri giochi ed abbiamo subito sia in attacco che in difesa. Quando Trapani ha cominciato a difendere con più aggressività noi abbiamo un po’ abbassato la guardia e ci siamo disuniti. Sapevamo che Trapani avrebbe attenzionato Powell e Voskuil ma abbiamo attaccato poco il ferro rispetto a come avevamo preparato il match. Per noi era una partita importante, da questa sconfitta dovremo imparare cosa migliorare in chiave play out ed in vista della prossima sfida contro Scafati dove occorreranno maggiore cooperazione e maggiore spirito di sacrificio.”

Ugo Ducarello (coach Pallacanestro Trapani): “Ci giocavamo tantissimo in questa sfida, era un treno importante per rimanere a contatto con i play-off ed eravamo consapevoli che era una partita dentro-fuori. Abbiamo giocato con energia, provando sempre a correre in contropiede e cercando di mettere in ritmo Crockett. In avvio la nostra attenzione era quella di tenere sotto controllo Powell e Voskuil ma abbiamo subìto la verve di Caroti. Nonostante questo non ci siamo smarriti, abbiamo chiuso la seconda frazione in vantaggio e poi abbiamo attuato un piano partita che prevedeva di servire in post basso Crockett e Renzi. Nel terzo e quarto periodo abbiamo alzato anche il ritmo in difesa e siamo riusciti a conquistare meritatamente la vittoria. L’unico neo è l’ennesimo infortunio patito da Ganeto, ci auguriamo solo che non sia nulla di grave. La prossima partita, nel derby contro Agrigento, avremo l’occasione di acciuffare matematicamente i play-off e, come sempre, proveremo a dare il massimo”.

Condividi l'articolo
In alto