Sport

La Lighthouse Trapani espugna il Pala Barbuto di Napoli

Perry-Napoli

Cuore Basket Napoli ancora a quota 0 punti in classifica dopo la sconfitta di ieri contro la Pallacanestro Trapani. Partita assai combattuta nella prima metà con le due squadre molto contratte. Nella terza frazione, però, i padroni di casa trovano ritmo e canestri riuscendosi a portare in vantaggio (54-52). Ma la chiave del match si ha ad inizio ultimo periodo quando i granata, grazie alla scelta di Ducarello di mettere in campo la propria “panchina”, costruiscono un break decisivo per le sorti dell’incontro. Tra i singoli prestazione monstre di Jesse Perry autore di 16 punti, 16 rimbalzi e 5 assist.

1°Quarto: Ponticiello schiera in quintetto Mascolo, Carter, Fioravanti, Nikolic e Vucic. Ducarello risponde con Jefferson, Viglianisi, Mollura, Perry e Renzi. Il primo vantaggio è di Trapani con i 2 liberi di Perry. Il primo canestro di Napoli lo realizza Fioravanti ma risponde subito Trapani con 6 punti di Renzi (2-8). Parziale di 5-0 per Napoli che si riporta sul -1, 7-8 dopo 5′ di gioco. Dopo un paio di minuti a retine inviolate la Lighthouse ritrova la via del canestro con la tripla di Brandon Jefferson. Time-out Napoli. Vucic riporta sotto i padroni di casa con un piazzato dalla media distanza, 9-11 a 2′ dal termine della prima frazione quando Ducarello chiama il suo primo time out. Jefferson fa 2/2 dalla lunetta ma Mascolo risponde in penetrazione. Sorrentino fa 2/2 dalla lunetta e dopo il canestro di Perry mette a segno la tripla che vale il primo vantaggio per Napoli, 16-15. Il vantaggio dei padroni di casa però dura poco più di qualche secondo, Bossi piazza un parziale tutto personale di 5-0 che rispedisce i granata avanti di 4 lunghezze. Il primo quarto si chiude sul punteggio di 16-20.

2°Quarto: Il primo canestro della seconda frazione è di Napoli con un bello step-back di Carter. Dopo una buona difesa i granata realizzano in post basso con il giovane Simic, ma subito Napoli ribatte con un canestro in tap in e una tripla di Sorrentino che riportano nuovamente avanti di 1 lunghezza i padroni di casa. I granata non ci stanno, Bossi dalla lunetta e Viglianisi con la tripla in transizione ribaltano immediatamente il punteggio costringendo Napoli al time-out, 23-26 al 14′ di gioco. Ancora Simic trova i due punti con un bel movimento in post basso, ma i padroni di casa non demordono, stringono le maglie in difesa e, dopo un paio di palle recuperate, trovano il -3 con il canestro in contropiede di Maggio. Time-out Ducarello. Al rientro in campo Vucic mette a segno la tripla della nuova parità, 28-28 a 3′ dal riposo lungo. Renzi fa 2/2 dalla linea della carità, ma ancora un’altra tripla, questa volta di Maggio riporta Napoli avanti nel punteggio. Trapani allora si affida nuovamente al quintetto titolare e con due splendide giocate di Perry e Jefferson la Lighthouse si riporta avanti di 5 lunghezze, 33-38 a 40” dal termine. Dopo un paio di viaggi dalla lunetta nei secondi finali, le squadre vanno negli spogliatoi con la frazione che si chiude sul punteggio di 35-39.

3°Quarto: Al rientro sul parquet è subito botta e risposta dal post basso tra Renzi e Vucic. Dopo un paio di minuti a punteggio bloccato i padroni di casa ritrovano il canestro con un’ottima esecuzione su rimessa dal fondo e una bella penetrazione di Carter. Nuova parità a quota 41. Renzi con tre viaggi in lunetta consecutivi fa 5/6 riportando avanti i granata. Napoli risponde con la tripla da distanza siderale di Mascolo, la Lighthouse spreca due importanti palloni in fase offensiva e Napoli va nuovamente a canestro con Carter. Bossi fa 2/2 dalla linea della carità, poi Spizzichini trova un bel rimbalzo offensivo che trasforma agevolmente in due punti. I padroni di casa però non abbassano la guardia, due accelerazioni in attacco valgono la nuova parità a quota 50 e costringono Ducarello al time-out. Con l’inerzia tutta dalla parte di Napoli, la frazione si chiude sul 52-50.

4°Quarto: Il primo canestro dell’ultimo periodo è ancora di Napoli con Carter, ma la tripla del giovane granata Testa mantiene la Lighthouse agganciata nel punteggio. Due canestri di Simic riportano avanti Trapani di 3 lunghezze quando mancano 7’e30” dal termine del match. Sulla palla persa di Napoli ancora Testa con l’arresto e tiro dal centro dell’area allunga il parziale dei granata (0-9). Vucic fa 2/2 dalla linea della carità. Ancora Tetsa realizza in penetrazione allo scadere dei 24”, con il punteggio di 58-63 a 5′ dalla fine. Time out Napoli. Perry fa 1/2 dalla lunetta, ma l’intervento di Simic regala il possesso aggiuntivo a Trapani che trova il canestro con Bossi. Carter riporta sotto Napoli con un 2+1 in penetrazione, poi Renzi risponde con un 1/2 dalla linea della carità. Vangelov realizza da sotto ma Perry manda a bersaglio una tripla dal peso specifico immenso che riporta la Lighthouse avanti di 7 a 2′ dal termine. Carter realizza in contropiede, ma ancora Perry in tap-in sull’errore di Renzi mantiene a distanza di sicurezza Trapani. Time out Napoli. Carter fa 1/2 dalla lunetta, Trapani scappa in contropiede con Jefferson che firma il nuovo +8. Il match si chiude con la vittoria di Trapani per 69-78.

Ugo Ducarello (Coach Lighthouse Trapani): “Devo fare i complimenti a tutti i miei ragazzi che oggi hanno dimostrato di credere nel nostro progetto. Sono molto soddisfatto soprattutto perché oggi la panchina ha dato un grande contributo riuscendo anche ad imprimere il break decisivo ad inizio ultimo quarto. Abbiamo sofferto un po’ la loro aggressività ma, alla fine, siamo riusciti a realizzare il nostro piano partita”.

(Coach Cuore Basket Napoli): “Oggi non sono affatto contento perché abbiamo commesso gli stessi errori della partita contro Latina. Abbiamo avuto degli appannamenti ingiustificabili e, nell’ultima frazione, abbiamo sciupato quanto di buono avevamo costruito fino a quel momento”.

Condividi l'articolo
In alto