Lifestyle

Le giovani mamme di Favignana in rete per il benessere dei loro bambini

Mamme a Favignana

Hanno deciso, dapprima in modo spontaneo, di unire le loro forze e le loro singole esperienze, per creare sull’isola un’opportunità in più per i loro bambini; bimbi fortunati, che vivono in un luogo in cui regna la bellezza e la pace, ma che la stessa condizione di isolani priva di altre importanti possibilità, soprattutto in rapporto alla loro tenera età. Sono le mamma di Favignana, giovani e tenaci, che alla luce dei bisogni e delle necessità dei loro piccoli – prima su tutte, un luogo che possa fungere da asilo nido, dove permettere loro la socializzazione – si sono ‘riunite’ in un gruppo su whatsapp, definito “Mamme in progress”, che sta assumendo a tutti gli effetti un ruolo di ‘guida’ e indirizzo per tutte le giovani coppie di genitori (alcune provenienti anche da altre regioni d’Italia) che hanno scelto di vivere sull’isola tutto l’anno, e che adesso si sono preoccupate di assicurare ai loro figli un’infanzia serena e appagante.

A cooordinare il gruppo sono Jennifer Gridelli e Manuela Leone, che hanno riunito attorno a loro altre 52 mamme che hanno partorito tra il 2015 e il 2017, e presto si uniranno loro altre 15 mamme attualmente in attesa.
“Da un iniziale bisogno di confronto su problemi e situazioni che ci accomunano nel percorso di crescita dei bambini – dicono Jennifer e Manuela – siamo arrivate a sentirci in modo costante oltre che per sostenerci e confortarci anche per dar vita ad idee e iniziative che potessero alleggerirci nel nostro ruolo di mamme lavoratrici e impegnate, nel corso di tutta l’estate, con le rispettive attività. Abbiamo pensato così di poterci riunire due pomeriggi la settimana, con i nostri figli, in un luogo che diventi punto di incontro stabile e che, su nostra esplicita richiesta, è stato individuato dall’Amministrazione Comunale in Palazzo Florio. Il martedì e il giovedì siamo lì, per parlare, confrontarci sulle necessità, e permettere ai bambini di stare insieme”.

In questo modo, secondo un principio spontaneo di sussidiarietà, è nata anche l’idea del gruppo di acquisto solidale delle mamme per quanto riguarda i pannolini: non più ordinandoli singolarmente on line o ritirandoli nelle farmacie dei centri vicini, ma presso la farmacia dell’isola e in quantitativi maggiori per soddisfare le esigenze di tutte, ma risparmiando.

Nei giorni scorsi le giovani mamme hanno dato vita a una festa a Palazzo Florio offrendo la possibilità ai più piccoli di stare insieme tra giochi, intrattenimento e merenda. All’iniziativa è stato invitato anche il sindaco, Giuseppe Pagoto, che ha partecipato rivolgendo un plauso alle organizzatrici, per le idee e per l’impegno.

Nel corso degli ultimi dieci anni il Comune di Favignana ha annotato un trend positivo per quanto riguarda le registrazioni dei nuovi nati e residenti sull’isola: dal 2015 al 2017, nello specifico, i bambini sono stati 90.

Condividi l'articolo
In alto