Hobby & Hi-Tech

Parte da Trapani un’innovazione nello studio dell’e-commerce

unicusano-trapani

La valorizzazione del commercio digitale, la possibilità di far veicolare prodotti siciliani dell’agroalimentare, della moda e del turismo, attraverso una piattaforma unica in tutta Italia, una sinergia tra percorsi di studio e ambiti lavorativi.

Sono alcuni degli aspetti dell’offerta formativa dell’università telematica UniCusano di Trapani e Castelvetrano, dove il 3 ottobre hanno preso il via le lezioni per l’anno accademico 2016/17.

«La crescita del Pil, la ripartenza tanto auspicata dell’economia, passa attraverso l’export, le nuove opportunità possono arrivare al web». Lo sostiene Vito Abate, direttore dei poli universitari di Trapani, Castelvetrano e Vigevano (Pavia).

«Attraverso la sinergia con la piattaforma dell’impresa Spazio Mia – afferma Abate -, siamo in grado di dotare le aziende di tecnologie e know how in grado di avere in un unico negozio virtuale tutti i prodotti tipici e non, certificati. In questo modo, attività anche piccole possono mettere in vendita i propri prodotti con l’e-commerce».

Una tesi sperimentale sull’e-commerce è in fase di elaborazione, ne è autrice la laureanda Sara Giaramita, studentessa del corso di laurea di economia aziendale e management di UniCusano. Se l’orientamento è parte tangibile del percorso di crescita per gli studenti durante il percorso di formazione presso i poli universitari, c’è anche un incentivo garantito da sette borse di studio dell’importo di 15 mila euro ciascuna, già convenzionate per l’anno accademico 2016/17.

Intanto, scadranno il 17 ottobre i termini per la presentazione di richieste di finanziamento del Bando Horizon previsto nel Pon-Fesr 2014-2020 in favore di progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici. Il polo universitario UniCusano di Trapani e Castelvetrano offre la consulenza gratuita per la realizzazione del progetto. La dotazione finanziaria è di 180 milioni di euro, di cui 150 per i progetti nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).

Condividi l'articolo
In alto