Amici Animali

Possedere un animale è un privilegio, né un lusso né un diritto

pet-therapy-trapani

Il debole e il povero che ovviamente non possono assumersi la responsabilità di possedere un animale, perché non hanno le possibilità economiche, il tempo o le capacità per mantenerlo correttamente dovrebbero usare la “pet-therapy”.

In Italia è stata regolamentata la pet-therapy , attività multidisciplinare che usa il rapporto uomo animale per trarre dei benefici in campo pedagogico, medico e sociale. La Conferenza Stato-Regioni ha sancito l’Accordo sulle ‘Linee Guida nazionali per gli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA)‘.

“gli animali domestici svolgono un importante ruolo di mediatori nei processi terapeutico-riabilitativi ed educativi e che numerose sono le evidenze scientifiche che ne dimostrano l’efficacia”.

Gli interventi assistiti con gli animali sono rivolti a categorie più deboli quali malati, bambini, anziani, persone con disabilità, in disagio o marginalità sociale. Questi interventi devono essere portati avanti secondo criteri accettati dalla comunità scientifica proprio a tutela sia del paziente/utente sia degli animali.

Gli IAA hanno valenza terapeutica, riabilitativa e ludico ricreativa e comprendono tre ambiti di intervento:

  • Terapie Assistite con gli Animali (TAA): interventi con valore terapeutico indicati per trattare disturbi fisici, neuro e psicomotori, cognitivi, emotivi e relazionali. Le attività sono sviluppate in funzione del problema e richiedono apposita prescrizione medica; il Responsabile è sempre un medico o uno psicologo psico-terapeuta.

  • Educazione Assistita con gli Animali (EAA): attività di tipo educativo che hanno lo scopo di incentivare la crescita personale e l’inserimento sociale delle persone in difficoltà.

Le attività possono anche essere di gruppo e svolgersi in ambienti istituzionali in cui il singolo deve usare capacità di adattamento. Contribuire a migliorare la qualità di vita della persona è il principale obbiettivo, oltre a rinforzare l’autostima del soggetto coinvolto; il Responsabile è sempre un pedagogista, educatore professionale, psicologo o psicologo-psicoterapeuta.

  • Attività Assistite con gli Animali (AAA): Hanno fini ludico-ricreativo e di socializzazione, vogliono migliorare la qualità della vita e la corretta interazione uomo-animale; il Responsabile può essere un professionista o operatore con esperienza e competenza in relazione agli obiettivi delle AAA.

La nuova legge ha regolamentato la formazione degli operatori, la selezione degli animali e ha limitato i luoghi dove svolgere queste attività.

Gli operatori del settore oggi devono formarsi in enti accreditati. Non tutti potranno diventare operatori in IAA, ma bisognerà rispettare dei requisiti. Ogni progetto avrà la sua equipe multidisciplinare e sarà sempre presente un veterinario esperto in IAA.

Anche per gli animali vi è un percorso formativo e di selezione, non tutte le specie e non tutti i soggetti sono adatti a queste attività.

Le IAA potranno svolgersi solo in strutture che rispondono ai requisiti delle Linee Guida. L’elenco di Centri e strutture IAA sarà reso pubblico sul sito del Centro Nazionale di Referenza.

Ci aggiorniamo alla prossima settimana e ricordate sempre che …

“il benessere del Vostro animale dipende dalla consapevolezza delle Vostre azioni.”

 

Dr Dario Garofalo

Condividi l'articolo
In alto