News

Progetto “Maddalena”: ad Erice un servizio a difesa di donne e minori vittime di tratta

Progetto Maddalena Erice

Il comune di Erice si arricchisce di un nuovo servizio sociale che mira alla prevenzione e alla lotta del fenomeno della tratta dei minori e delle donne immigrate che arrivano nel nostro territorio.
Grazie alla equipe della Associazione “Casa Dei Giovani Onlus” di Bagheria infatti, sarà attivo uno sportello di ascolto all’interno dell’ex casa del boss Vincenzo Virga (bene confiscato alla mafia)  sita in Via Clemente 10/A dove da anni opera già il Gruppo Saman con la sua comunità di reinserimento e con il suo centro di accoglienza.
Il progetto Maddalena, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità,  si occuperà della protezione sociale delle donne e minori vittime della tratta e dello sfruttamento attraverso numerosi servizi: dall’accoglienza al segretariato sociale passando per l’attivazione della Unità Mobile di Strada che offrirà assistenza alle donne direttamente in strada, con finalità di prevenzione, riduzione al danno e fungerà da collegamento con i servizi nel caso in cui venga espressa una richiesta di aiuto fino al trasferimento presso strutture di accoglienza protette.
L’iniziativa sarà ufficialmente presentata venerdì 9 febbraio alle ore 10.30 in Via Clemente 10/A (Erice) nel corso di una apposita conferenza stampa a cui interverranno il sindaco di Erice, Daniela Toscano, il presidente della Ass. Casa Dei Giovani, Padre Salvatore Lo Bue, il Presidente di Saman Sicilia, Gianni Di Malta.
Nell’ottica della creazione di un sistema in rete che consenta ad ogni realtà di continuare a lavorare sulle proprie specificità, ma aprendosi anche alla condivisione del lavoro e degli obiettivi con altre associazioni,  alla presentazione saranno presenti anche: Salvatore Mazzeo Presidente del Comitato Provinciale di Croce Rossa e Vanessa Galipoli Presidente del Comitato delle Donne.

Condividi l'articolo
In alto