Politica

Santangelo proposto quale candidato a Questore del Senato

santangeloM5SS

Il Senatore Santangelo, già nominato segretario del Gruppo M5s a Palazzo Madama è stato proposto quale candidato a Questore del Senato, oggi le votazioni in aula.
Il senatore trapanese Vincenzo Santangelo è uno dei tre segretari del gruppo M5s al Senato e inoltre farà parte del direttivo dell’assemblea dei parlamentari M5s. Un doppio riconoscimento, istituzionale e politico, che vede l’esponente trapanese entrare nella “cabina di regia” del movimento, sia nell’ambito di Palazzo Madama, sia nell’ambito dell’assemblea dei parlamentari (che riunisce gli eletti di entrambi i rami del parlamento). Le nomine alla Camera e al Senato sono state ratificate ieri pomeriggio dall’assemblea dei parlamentari pentastellati. I senatori M5s hanno ufficializzato la nomina del capogruppo Danilo Toninelli, che è stato scelto per acclamazione; i deputati hanno confermato Giulia Grillo.
Il senatore Santangelo nell’ambito dell’attività parlamentare avrà funzioni di segretario d’aula del gruppo di cui fanno parte nell’ambito direttivo anche: Vito Crimi (Vicecapogruppo vicario); Vilma Moronese, Stefano Patuanelli, Gianluca Perilli, Daniele Pesco (vicecapigruppo); Gianluca Castaldi, Sergio Puglia (gli altri due segretari con Vincenzo Santangelo); Nunzia Catalfo (tesoriera).
Il gruppo M5s al Senato ha approvato anche il suo statuto che reca nuove regole, soprattutto negli aspetti legati allo snellimento dei lavori parlamentari e alla presentazione dei ddl. Uno statuto, inoltre, che renderà il lavoro parlamentare aderente al programma del movimento, e il ruolo dei Senatori aderente al codice etico che il M5s s’è dato. La nomina all’interno dei diversi organismi del Parlamento e dei gruppi è un passaggio fondamentale per il pieno funzionamento delle assemblee. «Sono felice dell’indicazione sul mio nome emersa dai colleghi del Senato – ha commentato il sen. Santangelo -. Il ruolo di segretario e la fiducia accordatami mi carica di ulteriori responsabilità. Allo stesso modo, con la medesima misurata soddisfazione, accolgo il coinvolgimento nel direttivo dell’assemblea dei parlamentari, che ha l’importante funzione politica d’indirizzo nei lavori parlamentari. Il M5s ha proceduto alle nomine in maniera trasparente, con celerità, e con l’efficacia che meritano le assemblee parlamentari. Ci attendono giorni impegnativi di lavoro per un cambiamento reale del Paese, con un Paralamento che recuperi centralità nell’azione legislativa nell’interesse dei cittadini. Non va dimenticato, inoltre, che nel mandato degli elettori, così come indicato anche nel nostro programma c’è la lotta agli sprechi, la riduzione dei costi della politica, l’applicazione delle norme pensionistiche (legge Fornero) anche ai parlamentari in carica, e l’abolizione dei vecchi vitalizi. È nell’alveo di queste indicazioni che ci muoveremo per il funzionamento del parlamento».
Il M5s, inoltre, ha indicato il senatore Santangelo nella rosa per la nomina dei senatori questori, insieme ai colleghi Laura Bottici e Primo Di Nicola. Le votazioni per le nomine si terranno alle 15.

Condividi l'articolo
In alto